Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Info: info@ubiminor.org  |  Segnalazioni: notizie@ubiminor.org  |  Proposte: redazione@ubiminor.org

Ubi minorubi-minor-progetto

bullismo

  • "Il bullismo spiegato a genitori e insegnanti" di Marisa Marraffino

    Per gentile concessione dell'autrice e dell'editore, pubblichiamo un brano del libro di Marisa Marraffino: "Il bullismo spiegato a genitori e insegnanti" (Laurana editore).

    Il libro verrà presentato questa sera alle 18 allo Spazio Melampo, Via Tenca 7, Milano. L'autrice dialogherà sul tema con Lamberto Bertolè.

    "Intanto, partiamo da una definizione.
    Quello che comunemente chiamiamo "bullismo" in realtà è una somma di reati contro la persona, spesso veicolati dal web, ecco perché si parla di cyberbullismo, che sfrutta la situazione di dominio creata dall'autore per generare una sottomissione duratura che può aggravare le conseguenze dei singoli reati commessi.

    20181115 Il bullismo spiegato a genitori e insegnanti

  • Arrestare un ragazzo davanti ai compagni di scuola

    Mentre lavoro al pc tengo sempre aperta la pagina web di Repubblica, e sbircio spesso l’edizione locale.
    Oggi, proprio mentre cercavo di riordinare le idee su quello che ho visto in una visita effettuata ieri all’IPM Beccaria, mi è caduto l’occhio su una notizia: “Quarto Oggiaro, bullo-spacciatore arrestato a scuola: scoppia a piangere davanti ai compagni”.

     20150422 scuola1

  • Bullismo e intervento dei pari

    Si inizia spesso con una battuta, che in genere però è un colpo basso. Poi un altro scherzo, un altro colpo. Dopo può accadere che la manifestazione di bullismo si aggravi, oppure che rimanga a “bassa intensità”, a malapena riconoscibile, se non per la vittima. Qualcuno dice qualcosa per fermare la situazione? La situazione continua a mantenersi sottotraccia o diventa esplosiva?

    20170503 bullismo e pari

  • Cara bulla ti scrivo. Con affetto e compassione

    Nel giorno di San Valentino Flavia, una 11enne della provincia di Cremona, ha scritto una lettera alla compagna che da tempo la sottopone a prepotenze continue. E lo ha fatto con un atteggiamento gioioso, irridente, per nulla vittimistico.

    20200305 Cara 3a

  • Come il bullismo influenza la struttura del cervello degli adolescenti

    Le conseguenze del vivere in modo continuativo e pesante esperienze di bullismo, sono molto più che psicologiche. La ricerca più recente mostra infatti che possono determinarsi con il tempo anche differenze strutturali, fisiche nel cervello degli adolescenti che vengono regolarmente vittimizzati.

    20181213 effetti 1

  • Cosa rischiano i ragazzi che sono stati vittime di bullismo alle elementari

    Una ricerca pubblicata in questi giorni descrive le pesanti conseguenze della vittimizzazione bullistica, subita nel corso dell’infanzia, sulla salute mentale degli adolescenti.

    20180118 bullismo e pari 3

  • Diabullik. Pregi e difetti della “Violenza di classe”

    Il n.10/2019 di Diabolik si intitola “Violenza di classe” ed è dedicato al bullismo. Una trovata non del tutto nuova – i personaggi dei fumetti sono da tempo utilizzati per lanciare messaggi educativi o affrontare fenomeni sociali di attualità – ma indubbiamente interessante.

    20191010 diabolik 1

  • Essere stato un bullo può avere conseguenze negative anche da adulti

    Si parla di solito degli effetti a breve e lungo termine dell’essere stati vittime di bullismo, ma quali sono le conseguenze dell’essere stato un bullo?

    20171005 conseguenze 1a

  • Fare coming out già a scuola promuove l'autostima

    Nonostante il rischio di diventare vittime di bullismo, fare coming out già alle superiori è meglio per il benessere a lungo termine dei ragazzi.
    Gay, lesbiche, bisessuali e transessuali adolescenti che si dichiarano a scuola avranno una maggiore autostima e più bassi livelli di depressione da giovani adulti, rispetto ai giovani LGBT che non rivelano il loro orientamento sessuale.

    20170314 coming out 1

  • Filastrocca del gregario

    Mi chiamo Mario
    sono un gregario
    e tutto il giorno
    sto insieme a Dario.

    20170214 gregario 2

  • Gli effetti della discriminazione verso gli adolescenti sovrappeso

    La discriminazione e il bullismo sperimentati dagli studenti entro il primo anno di scuola media che sono in sovrappeso o addirittura obesi, porta ad un grave aumento dei problemi emotivi entro la fine di terza media.

    20161013 obesità 1

  • Il bullismo evolve con l'età e risulta difficile da evitare

    Il bullismo è un comportamento antisociale, pericoloso e nocivo, presente nelle scuole di tutto il mondo. Il coinvolgimento nel bullismo, sia come responsabili che come vittime, ha gravi conseguenze a breve e lungo termine per tutti i membri della comunità scolastica, la famiglia e la società in generale, in quanto provoca problemi futuri di depressione e difficoltà nei rapporti sociali.

    20190327 evoluzione 1a

  • Il bullismo minaccia lo sviluppo dei ragazzi che fanno parte delle minoranze sessuali

    Rispetto ai loro coetanei eterosessuali, i giovani appartenenti alle minoranze sessuali, come sottolineano recenti ricerche, fanno riscontrare valori più bassi in riferimento agli indicatori chiave che valutano il loro grado di benessere e di positivo sviluppo, e questa disparità potrebbe essere in parte dovuta a una loro maggiore esposizione al bullismo.

    20160208 bullismo minoranze sessuali a

  • Il supporto delle famiglie previene la depressione negli adolescenti

    L'adolescenza è un momento chiave nello sviluppo di un individuo, ed è un periodo in cui alcuni ragazzi cominciano a mostrare segni preoccupanti di depressione. Uno dei principali fattori di rischio per la depressione in adolescenza, è un'infanzia passata in un contesto familiare difficile e pieno di avversità, quali una genitorialità insufficiente, la mancanza di affetto, l'abuso emotivo, fisico o sessuale, i problemi finanziari della famiglia o la perdita di uno dei suoi membri.

    20160531 supporto familiare 2

  • L'arte di cavarsela

    L’arte di cavarsela è un romanzo di formazione per adolescenti in cerca di un posto nel mondo. Un film adolescenziale come ormai non se ne fanno più, profondo anche se fino a un certo punto. Un film che racconta uno di quegli incontri destinati a segnare, ma anche a rimanere sospesi.

    20150401 arte di cavarsela 2

  • L’esercizio fisico riduce i tentativi di suicidio tra i ragazzi che hanno subito bullismo

    Mentre le scuole superiori continuano a diminuire il rilievo dell'educazione fisica, i tempi di ricreazione e i programmi atletici, un nuovo studio mostra che l'esercizio fisico regolare riduce significativamente sia i pensieri che i tentativi di suicidio tra gli studenti che sono stati vittime di bullismo.

     20151119 ginnastica

  • La combinazione di bullismo reale e virtuale può generare una miscela esplosiva

    Il bullismo e le provocazioni che una volta rimanevano confinati nei cortili della scuola o nei luoghi di incontro e di gioco dei giovani, tendono oggi a riversarsi e a manifestarsi sempre di più attraverso messaggi di testo, video e negli spazi virtuali dei social media.

    20160509 aggressività cyber 3a

  • La differenza tra conflitti e bullismo

    A tutti capita ogni tanto di vivere dei conflitti. Il conflitto è una componente normale della vita. E imparare a gestirlo in modo sano aiuta i ragazzi a padroneggiare le abilità sociali di cui hanno bisogno. A differenza dei conflitti, però, il  bullismo non è una parte normale della vita. Non è un "rito di passaggio" e non rende i ragazzi più forti.

    20190129 differenza 7a

  • Le ragazze di Bollate e le unità di misura della violenza

    Come si misura l’intensità di un’aggressione? Dai giorni di prognosi, dal numero degli spettatori, dall’uso di Internet come ripetitore, dalle ricadute sulla vita di chi la subisce?

    L’episodio di Bollate – la ragazza picchiata davanti alla scuola da una coetanea per ragioni, si è detto inizialmente, di gelosia, tra le incitazioni dei coetanei e con qualcuno che filmava e, solerte, pubblicava in rete – è odioso e ripetitivo.

    20140211 rissa ragazze

  • Perché ho lasciato facebook. Storia di una studentessa presa di mira dai bulli informatici

    Oggi racconta che iscriversi ai social media sia la cosa peggiore che abbia mai fatto, anche se poi grazie a quello che ha imparato da questa esperienza è riuscita a essere di aiuto ai suoi coetanei, come lei colpiti da bullismo, tanto da ricevere per questa attività un premio.

    20160217 storia bullismo 2

Iscriviti alla newsletter

Ho letto e accetto le regole per la Privacy e Termini di Utilizzo

Link amici

Area riservata