Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Info: info@ubiminor.org  |  Segnalazioni: notizie@ubiminor.org  |  Proposte: redazione@ubiminor.org

Ubi minorubi-minor-progetto

regole

  • Il comportamento e i divieti dei genitori, quando si tratta del consumo di alcol, può fare la differenza in relazione all'abitudine di bere degli adolescenti. Vi è però un'incidenza notevole di una costante e sostenuta predisposizione dei genitori al bere, secondo una nuova ricerca condotta uno psicologo dell'Università di Buffalo.

    20151116 Alcol maltrattamenti3

  • Se la domanda:  “Mi fido del mio ragazzo?” è importante, la domanda: “Il mio ragazzo si fida di me?” è cruciale. Sono due domande essenziali per la qualità della relazione con un giovane adolescente.

    20180206 fiducia7a

  • Molti genitori odiano l'idea di turbare o addirittura sconvolgere il loro ragazzo. Non vogliono scatenare un conflitto - e certamente non vogliono che il loro "bambino" sia arrabbiato con loro.

    20161221 fai genitore 2a

  • Una genitorialità efficace e un clima familiare positivo durante la prima adolescenza, possono portare i ragazzi ad avere relazioni più sane e meno violente più avanti nel corso della loro vita, secondo un recente studio condotto da ricercatori della Pennsylvania State University.

    20180517 positiva affettività

  • Educare e aiutare a crescere dei figli adolescenti è uno degli aspetti più impegnativi della genitorialità. In quegli anni tumultuosi, i ragazzi bramano l'indipendenza, e quando i genitori dicono loro cosa fare, spesso si defilano o reagiscono energicamente a quelle che interpretano come manifestazioni di autorità: urlando, sbattendo le porte, e andandosene arrabbiati in camera loro.

    20170412 atteggiamenti 6

  • Ai giovani occorre non solo 
    far comprendere le regole
    ma anche perché esistono le regole

    20161020 regole 3a

  • Per gentile concessione dell'autore e dell'editore, pubblichiamo l'introduzione de "Il miele e l'aceto" di Lamberto Bertolè (Novecento editore).

    Un giorno mi è capitato di leggere, con sgomento, in un trafiletto di giornale, che un ragazzo di quarta o quinta liceo si era suicidato perché non poteva più attendere di vedere se vi fosse un aldilà dopo la morte e, soprattutto, di sapere quale religione avesse detto la verità, quale fosse il vero Dio. “Se il destino dell’uomo è segnato, che senso ha aspettare?”, deve aver pensato. Il desiderio di assoluto, il bisogno di verità non gli avevano lasciato scampo. E il mio sgomento, nel leggere la notizia, ora lo so per certo, misurava la mia distanza di adulto da quell’età misteriosa, l’adolescenza, che era la sua età e non più la mia.

     20150610 lamberto

  • Il comportamento e i divieti dei genitori, quando si tratta del consumo di alcol, può fare la differenza in relazione all'abitudine di bere degli adolescenti. Vi è però un'incidenza notevole di una costante e sostenuta predisposizione dei genitori al bere, secondo una nuova ricerca condotta uno psicologo dell'Università di Buffalo.

    20150209 genitori alcol

  • Di seguito propongo la traccia del mio intervento al convegno "L’autorità nei percorsi di cura, tra obbligatorietà e consenso", che si terrà a Milano il prossimo 27 settembre (qui i dettagli), in risposta alle tre domande-stimolo proposte dagli organizzatori.

    - La comunità per adolescenti, come soggetto istituzionale radicato nel tessuto sociale ed in rete con i servizi socio-sanitari e giudiziari del territorio, trova la propria peculiarità nella sfida di articolare dimensioni fra loro antitetiche: quella del sociale con quella dell’individuale, del pubblico con quella del privato, del contesto coatto con quello riparativo, della funzione di controllo con quella di sostegno e della temporaneità della cura del singolo con quella della permanenza nel tempo del suo essere istituzione.

  • Educare i ragazzi attraverso la disciplina significa aiutarli a fare le scelte giuste consentendo loro di avere la libertà necessaria per poter imparare dai propri errori. La disciplina dovrebbe consistere nello stabilire regole precise e nel dare chiare conseguenze al loro rispetto o alla loro violazione.

    20170308 disciplina 4

  • Sapevate che vostro figlio aveva “sperimentato” qualche droga ma pensavate che si fosse poi fermato. È stato invece trovato positivo a un test sul consumo di sostanze. Oppure vostra figlia adolescente  frequenta ragazzi che bevono e che nel fine settimana organizzano feste. Nell’ultimo mese è tornata a casa ubriaca un paio di volte. Questa mattina avete trovato una bottiglia di vodka nella sua camera. Sono cose gravi, lo sapete. Cosa potete fare?

    20150916 mio figlio si droga 5a

  • Il progetto educativo per accompagnare
    i giovani all'autonomia,
    tra diritti e doveri

    20161116 verso lautonomia 2

Iscriviti alla newsletter

Link amici

Area riservata